Skip to content

24 marzo 2005

Giù le penne ]

 

L’altra volta ho chiaccherato con mardou di uno strano caso.
Quando prendo l’aereo, ogni santa volta, mi ritrovo seduto da solo.
L’aereo è pieno, strapieno, ma io ho sempre tre posti liberi. E allora mi siedo al finestrino.
Ormai sono un abitudinario, nel senso, sempre stessa compagnia sempre stessa città. Tranne un volta che per errore ho fatto un biglietto per parigi. E allora sono andato a parigi.
Una voragine di 200 euro nei miei conti, ma sticazzi.
Mangiare baguette sottovuoto direttamente al charles de gaulle, vuoi mettere?
Ho letto tutto ragazzi di vita in uno scalo di 24 ore. Mi sono lavato i capelli in bagno.
E pensare che solo qualche giorno prima ero ubriaco su internet con la carta di credito in mano.
Strani universi paralleli si incrociano.
Che io scrivo questo post e domani magari mi scrive una lettera la mondadori.
O l’ufficio di leva.
Lei si mette a ridere, capita ogni volta la stessa cosa anche lei.
Incredibile, sul serio. Stiamo sempre seduti soli, come due imbecilli.
Chissà se anche lei quando vede i ciccioni seduti si chiede "Ma pagheranno doppio?".
E quando passano le hostess "Il capitano se le scoperà  tutte?".
Non lo so, penso di no. Anche se ora sarebbe capace di dire di si solo per farmi ridere.
Ah mardou ogni tanto sei cazzona (e rido di cuore, menomale è così).
Magari poi bestemmia tra i denti proprio come il sottoscritto, quando passa il menu e mi accorgo che ho fame e non ho portato niente da mangiare. I soliti 5 euro per un toast e una birra di merda.
Masticando il mio squallido pranzo guardo fuori il finestrino, turbolenza, e lampeggia la luce delle cinture.
Mi viene da ridere.
Penso a fight club, il film ovvio, quando si apre l’aereo.
O quando parla dell’ossigeno che ti fa sballare.
Sapete, a me non me frega molto di morire, nel senso ho una buona opinione della mia vita, dopotutto.
Ho scopato abbastanza, almeno, non mi sono mai lesinato l’aiuto della mano destra.
Ho viaggiato, ho visto kerouac road, il deserto, sono entrato in quel bar dove dicono beveva hemingway, a cuba, ma avevo solo 17 anni e non avevo abbastanza soldi per berci ma sticazzi, ho perso 50 dollari a las vegas, mi sono ubriacato in nuova zelanda e ho vomitato su divanetti di pelle, ho guidato sulla route66 anche se a solo 20 anni e non avrei potuto, ho corso nudo per strada di notte in umbria (o era toscana?), ho fatto un testa coda con la mia clio, mi sono innamorato, mi sono incazzato, ho tradito, ho studiato pochissimo, cazzeggiato tanto.
E allora nonostante le tante mazzate da cui mi sono sempre rialzato con una faccia da cazzo che sarebbe da letteratura o almeno per un mezzo filmetto western metropolitano, e allora nonostante c’è da dire che ogni giorno è uno strazio soprattutto quando ti rendi conto che non hai una lira e la peggiore causa è il pub e le sigarette, allora nonostante tutto ho una buona opinione della vita e la morte non mi spaventa.
E quando lampeggia la cintura a me viene da ridere, perchè chissà quanti mormorano dentro "cazzo…avrò spento il gas?".
Beh rischio molto di più quando torno a casa che non vedo la strada e mi addormento sul volante.
Ho rischiato molto di più correndo in motorino giù verso il lago piegandomi più del dovuto (volando sul guardrail).
L’unica cosa che mi fa rodere è che se devo morire almeno un pò la colpa deve essere anche mia.
Che non è possibile morire solo perchè il pilota è un incapace, per il brutto tempo, o perchè qualche tecnico si è dimenticato di stringere i bulloni.
Piano piano mi slaccio la cintura. Mi infilo le cuffie e ascolto un pò di musica. Pixies.
Mi piacerebbe potermi accendere una sigaretta.
Mi basterebbe solo quello, e poi magari l’ossigeno certo che non l’ho mai provato puro.
E poi, se vuoi, apriti pure. Alla fine per l’universo è solo una simmental volante.

Annunci

From → Archivio

15 commenti
  1. bluvetrosmerigliato permalink

    primo della serie dei miei commenti…: ehehhe ma e’ ovvio che il pilota si scopa tutte le hostess !!!!!!!

  2. grRRiiz permalink

    e’ un piacere leggere di qualcuno soddisfatto di se e che non affetta il solito maledettismo d’accatto; come spesso, bel post…

  3. anonimo permalink

    a me piace guardarti come tu ti vedi e parli di ciò che fai…

    ma tu con fight club ti fai troppe seghe ehehe…!!

    sesa

  4. volso permalink

    bluvetro___ e che te pareva??? Eheh

    grrriiz__ la ringrazio

    sesa___ non mi cadere in banalità. Se fosse come dici tu allora mi tiro le seghe anche su bukowski, kerouac, burroughs, fight club, glottologia, la noia, i tre allegri ragazzi morti, le barzellette, le birre, i viaggi…
    Magari fosse così. Avrei un cervello sempre eccitato e un uccello spaventoso. Purtroppo non è così eheh…

  5. revel permalink

    Io solitamente mi lascio sfuggire un “cazzo ora l’aereo precipita!” quando scatta il segnale luminoso, solo per fare la solita battuta e magari per sentirmi osservato da qualche viaggiatore incallito come se fossi un idiota…anche se di aerei non ne ho presi in vita mia e a Cuba non sono mai stato e mai stato neanche in altri posti lontani più di duemila chilometri se non con il pensiero.

  6. volso permalink

    revel___ certo la distanza percorsa non è una discrimante.

  7. anonimo permalink

    avresti cervello eccitato,uccello spaventoso e mano destra incallita….eeheheh
    ma secondo me con le tue barzellette ne saresti tentato…lo so io,lo so…hihi

    sesa

  8. revel permalink

    Ma io ho sentito dire che la masturbazione non fa allungare l’uccello…quindi o gli attacchi su due chili di piombo e sopporti dolore o niente…insomma che poi con tutto il rispetto non mi frega nulla dell’uccello spaventoso di volso. eheh

  9. volso permalink

    non interessa me figurati eheh

  10. insanesoul permalink

    Cristo!!!
    Non c’è affermazione migliore per questo post. Almeno non da parte mia.
    Anch’io ho una clio e ci facico i testacoda. Una delle poche cose in comune con il post. Ma fa lo stesso…

  11. arcadio permalink

    Complimenti volsè…

    hai davvero fatto tutto quel che si può fare avendo solamente 21 anni. Forse anche di più.

    Muori in pace.
    Un abbraccio.

    Luca

  12. squeezeand permalink

    ma se negli aerei dicono di non utilizzare “apparecchi di riproduzione audio” (adesso non ricordo di che tipo, se lettori cd o mp3)perchè potrebbero interferire con la strumentazione di bordo…e tu ti vai ad ascoltare i pixies?:D

  13. volso permalink

    insane___ ti ho invitato a bere. Dico, qui a roma, con il sottoscritto. Direi che è tutto.

    arcadio___ è solo un post.
    Spero di resistere ancora un pò. Che non si sa mai comunque, ti saluto.

    squeeze___ appunto. Spero sia almeno un pò colpa mia se si crepa eheh….

  14. volso permalink

    ma che merda e sono le 4.30.

  15. volso permalink

    ahahahaha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: