Skip to content

9 novembre 2005

Credo in un solo dio
quello addormentato, indifferente, inesistente.
Credo in te
in me, in loro, in voi.
Credo che moriremo,
credo che vivremo, forse.
Credo nel conflitto
credo nella morte e nella vita.
Credo nella birra e nel porto.
Egli discenderà in terra
per farsi quattro risate.
Egli è tra noi,
giusto per.
Noi sotto 2 metri di terra,
sicuro.
Le nuvole e le foglie,
gli uccellini e gli uccellacci.
Spero nel domani,
credo in oggi.
Muoio oggi,
sopravvivo domani.

Annunci

From → Archivio

17 commenti
  1. Rea permalink

    Credere sperare vivere.
    Sai che c’è sempre un dopo?

  2. anonimo permalink

    C’è il dopo in ogni cosa. Già. Questo dovrebbe rilassarmi?
    Colombella ingenua.

  3. Efils.J permalink

    mi sa che mi scrivo pure questa. sono una rarità ste cose, io lo so, che ti credi?? eh? mica conservo le poesie così, a capocchia. :P

  4. bluvetrosmerigliato permalink

    io credo in te come tu in me
    …….e non me ne frega niente di che dice la gente
    e non me ne frega niente se dio mi passa da bere tre ore dopo che si e’ tenuto la bottiglia di porto solo per lui , razza di egoelefante bambino
    e non me ne frega niente se il mondo mi viene contro,
    se devo spaccare muri con le mani o ballare la tarantella su un tavolaccio leggera come una farfalla ,
    in preda alla luna
    dipinta dala testa ai piedi della mia liberta’
    e non me frega niente se il cielo si oscura.
    io amo te.
    volo.
    con
    te

  5. milford permalink

    1 a 0 per blu, palla al centro.

  6. anonimo permalink

    non c’è nessuna partita in gioco.
    L’aggiunta di blu svia dal significato della mia poesia. Peccato, perchè a me piace quello che scrive blu, anche se sono di diverse vedute.
    E sono stato frainteso, come spesso succede.

  7. mnemi permalink

    mi spiace solo che abbiamo orari diversi. un abbraccio

  8. Nessuno75 permalink

    Tu sei sempre solo davanti al tuo blocco notes, o tastiera di pc o quello che è.
    Non c’è nessun noi, facci caso…
    Però quella di blu non è un’aggiunta… non vederla così.
    Io lo vedo come il suo canto.
    ;)

    alla tua. come sempre.

  9. Marcellus permalink

    domani farò quattro chiacchiere
    con Dio,
    gli dirò che é un dilettante
    e lui riderà… io riderò…
    e di porto ne scoleremo tanto…
    tanto i camerieri di Dio hanno buone gambe e memoria corta.
    Intanto oggi servirò loro acqua ghiacciata per una congestione lenta… a domani!

  10. bluvetrosmerigliato permalink

    non svio proprio nulla .
    perche ognuno ha occhi e intelligenza personale a leggere e soffermarsi su cio che tu hai scritto.

    e ognuno puo a sua volta commentare cio che sente a possibili interpretazioni.

    il mio come dice nessuno era solo un ” canto”

  11. bluvetrosmerigliato permalink

    e aggiungo che non ho affatto frainteso cio che hai scritto ne i suoi contenuti.
    sei solo permaloso .

    adios

  12. bluvetrosmerigliato permalink

    ah grazie per aver definito cosa ho scritto come un”aggiunta”

  13. SostieneMartina permalink

    Il mio Dio fa degli orari impossibili.
    Lo incontro talvolta.
    Facciamo di rado.
    Facciamo quasi mai.
    Facciamo che l’unica volta che penso di averlo visto c’era nebbia, era di spalle e portava un paio di occhialacci neri a specchio ed un sombrero.
    Facciamo che smetto con l’alcool.
    Dio c’è.

  14. bluvetrosmerigliato permalink

    comunque sia, colgo l occasione per osservare che se la richiesta di volso e’: fate un commento in tema a cio che ho scritto” ( se non erro ) io la rispetto in pieno.

    A me non sembrava di aver sviato, semplicemente perche ho esternato una mia visione del mondo e dell amore e morte attraverso cio che mi e’ arrivato dalla sua poesia a prescindere dal fatto che credo di aver colto il senso centrale della poesia di volso , perche apprezzo e conosco come scrive , e so bene che lui intendeva ben altro.( a suo modo)
    Io vado oltre .
    sara una deformazione del mio lavoro .del mio vissuto inconaminato, io difendo la mia integrita’ a mani nude come una tigre.ma anche con umilta’.
    per me la liberta di comunicare sta anche nel fatto che qualsiasi forma d arte fa scaturire determinati sentimenti al di la che si sappia cogliere il centro dell origine ( la poesia in questo caso)………non e’ una gara.

    e cio che arriva al cuore che fa centro.

    ma e’ importante scoprire percepire la sottile “verita” e integrita’ che una persona dona con un suo scritto quadro o testo recitato opera o altro che parte da dentro.Pe runa necessita profonda e quindi intima e personale.

    Si parla di Pasolini ora come non mai quando era vivo . e che si dice di cio che scrive, ora? e’ solo un esempio che mi viene in mente visto che stavo guardando una foto di lui e moravia che mi ricordava il suo viaggio in india.
    ” l Odore dell india” per l appunto, dove parla prorpio di come i pensieri spesso siano ,appena escono da” dentro” ,in balia del mondo,mentre tu sei li nudo ……..che li porgi con le mani aperte.

    a quello che ha scritto volso non volevo aggiungere nulla.
    anzi

    e’ una perla a se.

    e dentro ci vedo molte cose. Cio che ho scritto
    non era interpretare ma semmai un offrire cio che ha fattto scaturire in me , ecco perche non “aggiungo” commento alla sua poesia.
    la mia era una dichiarazione di un sentimento che va oltre . al suo “tema” e che mi sono sentita libera di comunicare a tutti , e’ la mia visione del mondo e di dio.dell amore della morte della vita di chi incontro nel mio cammino di chi non vedro mai piu ,di chi vedo per la prima volta e sempre.

    LA sua poesia forse e’ stata la momento una sorta di ispirazione semmai.

    e si impara sempre dagli altri e si scambia sempre qualcosa se non si ruba.

    non e’ un porgere per sembrare .
    e semplicemente dare.

    tutto qui.

    si e’facile fraintendere ,ma e ‘ doveroso chiarire. sempre che ci si tenga al valore di qualcosa.

    la gente passa qui e che si dice?

    e’ qui il bello.il confronto ,la comunicazione, non il “blog” di per se. dietro ognuno c’euna persona un vissuto una vita, che pulsa tutti i giorni.

  15. Meqdv permalink

    Io credo in un Dio anche se non so quanto sia perfetto. Forse è un Dio un po’ infelice che spera di trovare la felicità con noi. Chissà. Poi se si vive o se si muore.. beh ecco.. si affronta quel che ci ritroviamo. Io spero sempre anche se mi stanco presto. Chissà cosa non vediamo.

  16. albaviola permalink

    io amo questa donna e ogni sua parola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: