Skip to content

15 marzo 2007
Coccoina: Scrivere è il modo più facile per diventare ricchi

Volso: Dici?

Coccoina: Certo. Basta avere un pò di fiuto e buona volontà.

Volso: Insomma, è tutto così semplice? Marketing e impegno?

Coccoina: Esatto. Che ne dici? Proviamo a sfondare?

Volso: Certo come no. Tutto quello che vuoi.

Coccoina: Davvero?

Volso: No. Stai scherzando?

Coccoina: Per esempio, vediamo, cosa va di moda ora?

Volso: Mmh…non so, penso il fantamerda. La gente ha bisogno di enormi mattoni da leggere per sentirsi appagata. Penso sia una questione di volume, di peso del libro.

Coccoina: E c’è Moccia, non dimentichiamo. Il contrario, poche pagine.

Volso: Quindi è una questione soprattutto di numero di pagine. Ci deve essere un legame tra il tipo di acquirente e il peso del libro.

Coccoina: Penso di si

Volso: A fare marketing non valiamo una merda secca

Coccoina: Mi sa…

Volso: Secondo me, però, continuando a ragionare per assurdo, i fantamerda li comprano tutti quelli che hanno bisogno di mille pagine per capire un concetto. Nel senso, alla fine la storia di un Fantasy non può essere tanto diversa da un romanzo qualsiasi. Ci sarà amore, sesso un pò di violenza e cose del genere. Aggiungi un pò di folletti, foreste, animali che parlano, alberi che camminano, isole sconosciute nomi a caso. Secondo me i fantamerda se li comprano quelli che pensano che un libro deve essere grosso, per avere dignità. E poi magari si vantano pure di averlo letto. Ma le discussioni che possono venire fuori da un fantamerda non penso superino in profondità rispetto le discussioni che possono venire fuori da una telenovelas.

Coccoina: Stai dicendo che è per stupidi?

Volso: Non mi azzarderei mai. Però in effetti è un genere che mostra subito i suoi limiti, solo il nome, fantamerda, non ti dice che niente?

Coccoina: Si dice fantasy.

Volso: Ah si?

Coccoina: Comunque io sono d’accordo con te. Però possiamo sfruttare la cosa no?

Volso: E chi scrive un mattone del genere? Preferisco fare il manovale e morire di emorroidi.

Coccoina: Puntiamo a un qualcosa di mocciano?

Volso: Quello lo sapresti fare benissimo da te

Coccoina: Non c’è bisogno che mi insulti, per queste cose mi devi aiutare. Tu saresti capacissimo.

Volso: Voglio che mi paghi 2 caffè al giorno per un mese, più…uhm.. un pacco di pavesini al giorno.

Coccoina: Sei matto?

Volso: E’ la mia paga.

Coccoina: Ma tu non sei il mio sottoposto

Volso: Ah no? che sono?

Coccoina: Un tuo collega

Volso: Non lavoro in coppia

Coccoina:Ma da sottoposto si

Volso: Senti il fatto che ho un blog non vuol dire che voglio diventare uno scrittore

Coccoina: E cosa vuoi fare?

Volso: …

Coccoina: Scusa

Volso: Vado a casa.

Annunci

From → Archivio

9 commenti
  1. revel permalink

    Ma certi libroni enormi sono interessanti…come il signore degli anelli… :D ok, no, lo dico qui e poi lo negherò a vita: i fantamerda fanno proprio cagare, cioè merda. Ecco, fanno schifo, sono inutili. Però tolkien è un grande.

  2. volso permalink

    ma tolkien è un’altra storia, non c’è dubbio.

  3. crinolina permalink

    E il nostro(tuo) libro di citazioni?
    sei inaffidabile.tze

  4. misiasays permalink

    non ho mai letto fantamerda però ho molti pregiudizi sul fantamerda.
    confesso di guardare con sospetto pure i fantamerda lettori.
    il termine “mocciano” mette i brividi.

  5. fatboy permalink

    per fare i soldi bisogna non avere un cazzo da dire. che se scrivi roba interessante la gente scappa. se poi t’impegni a far capire qualcosa scatta subito l’abbandonare la nave a meno che non ti interessi il pubblico del manifesto che notoriamente però spende solo per il manifesto del partito comunista, il capitale e il libretto rosso. oh, non c’ho niente contro quelli che leggono il manifesto, sia chiaro. ma si parla di far soldi.

    ci sarebbe il mercato di destra con ampie praterie, ma sai che palle. con tutti a darti addosso. che se scrivi negro apriti cielo.

    c’è da pensarci però.
    perché vanno tanto i fantamerda? perché tutti giocano a world of warcraft o second life? perché?
    e la risposta potrebbe farci paura. ma tanta paura.

  6. misiasays permalink

    il capitale e il libretto rosso…ma non è roba fantasy pure quella?
    ;)
    (da una lettrice del manifesto)

  7. fatboy permalink

    parecchio fantasy, sì, ma visti i risultati ottenuti direi più horror..
    eh eh eh

    (la puntualizzazione l’ho fatta proprio per quello)

  8. volso permalink

    fatboy, si sviluppano vite subumane alternative con questi fantamerda del cazzo. La chiamano fantasia. A me sembra una fuga di massa.
    Io cmq ho sempre detto negro.

    Misia, mocciano. Suona proprio bene però, mi vengono in mente chili di moccio.

    Crinolina, io vado con chi mi paga di più. Mi spiace.

  9. fatboy permalink

    fuga di massa dalla propria vita iniziale. ecco cosa penso. se si reputa la propria vita merda allora si cerca di non essere merda in altre vite. peccato che non capiti mai. e si accumula altra merda alla merda iniziale.

    a fattor comune potremmo dire merda.

    anch’io ho sempre detto negro. che mi piacciono gli sguardi storti della gente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: