Skip to content

12 luglio 2007
A Roma gira tanta pubblicità. Ovunque, sui cartelloni, su volantini, nell’etere, anche sugli autobus e sui biglietti dell’autobus.

Vorrei parlarne di un paio.

Partiamo con la prima.
L’Atac si fa la pubblicità sui biglietti. Non è proprio una pubblicità, forse, forse è "informazione". A me sembra tutta pubblicità.
Comunque, a parte queste finezze, sul biglietto scrivono di comprare il biglietto (?) e ovviamente ti ricordano di obliterarlo.

Così RISPARMIERAI 101 euro di multa.

Invece di usare una frase diretta tipo: "oblitera o rischi una multa di" o un verbo neutro, tipo "evitare", ci ritroviamo di mezzo questo sospetto "RISPARMIARE".
Ora, cosa mi fa veramente rodere il culo? Semplice. Io faccio quasi sempre il biglietto.

E questo risparmio non lo vedo proprio.

Se per ogni biglietto usato avessi risparmiato 101 euro adesso sarei ricco sfondato.
Secondo l’Atac non beccarsi una multa è un risparmio. Il problema è il senso in cui si vedono le cose.
Essere multati è una punizione. Non essere multati semplicemente dovrebbe rientrare nella norma.
Il risparmio è un’altra cosa. Il risparmio è quando pago un tot per qualcosa e poi scopro che la stessa cosa da un’altra parte costa di meno. Allora, dopo un certo rodimento, scelgo di risparmiare e cambio fornitore del servizio. Sapendo, ma facendo finta di non esserne sicuro, che comunque anche da quella parte mi stanno prendendo per il culo, ma a un prezzo più contenuto.
Se dovessimo vederla come l’Atac, che usa in maniera criminale (criminale, perchè sovverte il significato di punizione, di reato, di risparmio onesto) il verbo "risparmiare", allora prendere multe è un gesto naturale.
Come se tutti a fine mese tra le spese hanno la voce "multe" da cui tagliare qualcosa. Forse per qualcuno sarà così, ma è sbagliato, di principio.
Poi a margine bisogna dirlo.
Se in Italia si prendono tante multe non è tanto perchè siamo dei ladri, ma perchè tutto sembra finalizzato a farti multare. Mancano parcheggi e ti multano se ti metti in doppia fila (lo so che è da stronzi mettersi in doppia fila ma a volte viene voglia di lasciarla in mezzo la strada, la macchina, altro che doppia fila), cambiano gli orari parcheggi e ti multano, sempre traffico ti snervi appena vedi uno spiraglio vai a 60 all’ora e ti multano e ti levano i punti, semaforo pedonale rosso alle 4 di notte, neanche un cane entro i 15 km, passi e ti multano, non hai lo scontrino per un pacchetto di gomme e ti multano.
Ovvio che poi scrivono  "risparmiare" 101 euro (poi la questione dell’euro in più, c’è da ridere).
Spero sia stato messo in buonafede, almeno. Ma questo non li giustifica. Sarebbe da scrivere:
"Se non obliteri sono cazzi tuoi, ti facciamo 100 euro di multa. Anzi, 101, per farti rodere ancora di più. E ricordati, tu non vali un cazzo, se pensi che aspettare 40 minuti un autobus sia assurdo,anche per un euro, noi ce ne fottiamo. Se non paghi il biglietto o se è scaduto il tempo ti facciamo il culo a strisce."
Questo sarebbe coerente. Sembra quasi che sono loro i poverini che ti multano e tu che "scioccamente" hai rinunciato a risparmiare i tuoi 101 euro.
La verità è che mascherano la punizione. Ma cosa c’è di male? La Stato è violento, e in una società consumista la violenza si fa non con i manganelli ma economicamente.
101 euro per un biglietto da un euro non pagato. Peggio dei nazisti, loro si davano 1 a 10.

Fate un inchino a Veltroni. Ma ricordate la vasellina.


(per la prossima pubblicità bisogna che mi torna la voglia di scrivere)

Annunci

From → Archivio

4 commenti
  1. anonimo permalink

    beh, risparmio perchè quando un romano nasce c’è scritto che ogni mese dovrà pagare almeno 38.50 euro di multe, più mora se non paghi entro due settimane, più varie.
    e quel Varie è per quando usi i mezzi pubblici. insomma, è tutto messo in conto, 101 euro sono un vero risparmio. io sono nella stagione del risparmio, non prendo una multa da circa un mese.
    quisquiglie.

    sesa

  2. anonimo permalink

    Se non obliteri sono cazzi tuoi, ti facciamo 100 euro di multa. Anzi, 101, per farti rodere ancora di più. E ricordati, tu non vali un cazzo, se pensi che aspettare 40 minuti un autobus sia assurdo,anche per un euro, noi ce ne fottiamo. Se non paghi il biglietto o se è scaduto il tempo ti facciamo il culo a strisce.”

    uahauhauahuahuahauhauhauhauhauahuah

    bender

  3. Efils.J permalink

    beh a me quella multa l’hanno fatta. stronzi. ed ero pure in autobus con quello stronzo di revel. sarà stato per quello. è stato dopo halloween 2005. che ci siamo sbronzati sotto un ponte a trastevere.

  4. revel permalink

    Sono stati proprio stronzi quella volta…dopo tutto il freddo che avevamo preso potevano evitarsela la multa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: