Skip to content

12 novembre 2007

Il dio della burocrazia per ora è compiacente.

Però ci sono da affrontare altri 4 gradini (ciascuno diviso poi in altri piccoli ostacoli), perchè l’università è un percorso formativo.
Un percorso simile al purgatorio. O una purga.

– Accettazione (certo, ora cambio idea)

– Segnalare giorno di partenza

– Firma contratto (ma devo anche lavorare?)

– Registrazione università straniera "Rispettare le deadlines pena la mancata accettazione da parte dell’Istituzioni straniere" (DEADLINES? …aiuto)

– Student application form (ehm…non ricordo più cosa devo fare)

– Learning agreement (Questa è la parte più buffa. Ecco in cosa consiste il Learning agreement: Applicare foto, inserire esami che si vogliono sostenere, raccogliere firme dei docenti italiani degli esami che si intendono sostenere all’estero per l’autorizzazione, far firmare il modulo dal docente titolare dello scambio, far firmare il modulo dalla Responsabile Scientifica di Facoltà. E questo vi sembra un "accordo sullo studio"? o come diavolo lo volete tradurre voi. Questa è una vera e propria seduta diplomatica che metterebbe in difficoltà anche Metternich. Una raccolta di firma che sfiora la petizione.
Anzi è più facile la petizione, non c’è dubbio. E se consideriamo il contributo, in soldi, che l’università mette a disposizione, c’è da ridere. 200 euro al mese.)

Insomma.
Ma a parte questo, sempre burocrazia permettendo, se tutto va bene Volso si ritirerà nel nord europa per il secondo semestre di questo anno accademico.

Appello di fine post, anche se inutile, mai un cane che mi aiuta.

Chi ha una spiccata conoscenza del tedesco è pregato di contattarmi privatamente. Ho bisogno di una mano a tradurre un pò di pagine.

Annunci

From → Archivio

6 commenti
  1. anonimo permalink

    se vuoi te le traduco io in tedesco..
    ma devi accettare il rischio di trovarti in patagonia invece che in germania.
    sai, confondo un pò le due lingue.

    sesa

  2. anonimo permalink

    io li spenderei in alcool e mignotte…ma mi finirebbero in una sera…

    bender

    (e che minchia volevi, 2000 euro al mese per non fare un cazzo…per giunta all’ estero????)

    sempre bender

  3. volso permalink

    Tu alcol e mignotte? Ma non fare ste uscite, che qui ti conosciamo. L’ultima volta mi è toccato bere quasi da solo e con le puttane non hai il coraggio neanche di fermarti per chiedere quanto vengono!

    E comunque si, volevo 2000 euro al mese.

  4. anonimo permalink

    volso, renditi conto che ormai rispondi solo ai commenti di bender, e io mi sento profondamente offesa.

    bender, tu zitto che hai paura a fermarti davanti alle mignotte, anche se sono sicura che prima o poi lo farai….

    e l’alcool. zitti che bevo piu io.

    sesa

  5. anonimo permalink

    ma perchè dovrei andare per forza a mignotte un giorno????

    bender

    ma che c’ è…la gara di alcool?

    sempre bender

  6. imnotweird permalink

    questo sembra un post scritto da me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: