Skip to content

30 aprile 2008
Tornando a casa per il compleanno e le elezioni ho avuto il tempo di riflettere su molte cose.
Primo, sulla mia stanza, piccola e disordinata. Non la sopporto più, sarà che qui ho una specie di monolocale per me, questi venti metri quadrati sono un’altra dimensione.
Poi l’Italia. Ecco, in Italia si mangia bene. E’ triste dover arrivare a dire del proprio paese quello che tutti sanno e ripetono in continuazione. Ma è solo questo l’Italia. Un paese dove si mangia bene.
Sarà che a forza di pensare che siamo tutti stupidi e inutili, ora ci credo veramente. Esco con amici, conoscenti, cose così e penso, vabbè in ogni caso siamo stupidi e inutili. Finiamo queste due birre, diciamo due stronzate e poi buonanotte. Che io preferisco dormire tra le tette di martina, questo è il punto centrale.
Ma senza dubbio la mia secolare tendenza a svilirmi, personalmente (nonostante sia un presuntuoso), e a svilire qualunque persona con cui non abbiamo un legame di sangue alla fine ha graffiato anche quella che poteva essere l’essenza di un rapporto con la mia casa.
Ormai mi interessa ben poco di Roma, se guardo qualcosa dell’Italia, allora meglio la calabria. Dopotutto sono nato lì. Per il resto, si mangia molto bene, non c’è dubbio.
Annunci

From → Archivio

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: