Skip to content

7 maggio 2008
Dopo una certa discussione durante il mio compleanno, sulla televisione dopo tanti anni mi rendo conto che questo è rimasto da sempre un mio punto fermo. Forse l’unico, politicamente parlando.
La televisione non è e non sarà mai un mezzo culturale. Non c’entra se sia di stato o privata, non ci saranno mai buoni programmi che ripagheranno il danno irreversibile, l’azione continua di manipolazione che viene continuamente attuata.
Se mai si potesse parlare di un demone della modernità, senza scandalizzare le mente laiche di questo pianeta, è senza dubbio la televisione.
E l’Italia ha tre canali statali, roba da dittatura mediatica. E’ normale trovarsi a questo punto con una situazione interna simile. Solo in un altro paese si guarda di più la televisione. L’America.
Annunci

From → Archivio

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: