Skip to content

11 luglio 2008
A grande richiesta il post romanaccio in Germania.
Ambientazione, er sarsicciaro.

<Ao, c’ho voja de wurste va’>
<Wie, bitte?>
<Si, cor keciappe>
<Was?&gt;
<Ao ma che c’hai le orecchie foderate de merda? E damme sto brattewurste!>

La signora, tipica cinquantenne bionda tinta, pelle lucida, borbottando qualcosa serve il brat wurst.

Annunci

From → Archivio

4 commenti
  1. Cellardoor permalink

    immagino che tu parli proprio così quando vuoi un wurstel davvero molto

  2. anonimo permalink

    oh no, mi è venuta voglia del currywurst
    no, in realtà del panino con le corna di wustel..ma chissà, è quello il brat wurst?

    sesa

  3. Afrore permalink

    Ho toccato ciò che non avrei dovuto; ti ho odiato per un po’, però è stato anche divertente.

    PS: Che è il bratwurst?

  4. volso permalink

    cella, io parlo così al naturale, sempre

    sesa, boh, so tutti uguali…

    afrore, semplice: un panino con il wurstel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: