Skip to content

la controparte di sybil

3 luglio 2013

<Finzione, lo vuoi capire? Devi uscire dal circolo>

<Smettila>

<Sai la metà di quello che dovresti sapere, ed è abbastanza>

<Mi sono accontentato anche di meno. Di mezze verità e intere bugie, tante volte>

<Tonerai a lamentarti>

<Tornerò a lamentarmi>

Lo zaino era appoggiato al muro, un 60 litri, allacciato ai lati c’era un bastone da levigato e una borraccia da mezzo litro, in metallo. In mezzo alla stanza un tavolaccio di legno, stuccato in più punti.

<Cosa hai fatto con lei?>

<E’ venuta a sedersi sulle mia ginocchia>

<Basta, non parlarmi mai più>

Rimase in silenzio fissandola, lei non riusciva a tenere fermi gli occhi e la sedia, improvvisamente, aveva preso a scricchiolare senza sosta.

<Come va con Andrea?>

<Chi è Andrea?>

<Allora, dimmi come va con Giulio>

<Ma cosa c’entra?>

<Ah, no scusa, volevo sapere … ma dimmi di chi merda ti pare, che importa?>

<Ecco di nuovo>

Lei si rapprese, come in una fitta interiore. Qualcosa di simile ad un infarto, dove a fermarsi però non è il corpo.
Lui osservava impassibile, nascondendo il terrore. Avrebbe volentieri tirato una sedia al primo passante.
Dopo qualche minuto di silenzio si congeda, salutando, mentre lei non lo ascolta nemmeno, con aria assorta e sofferente fissa davanti a se.
Mentre si allontanava tra il brecciolino bianco e il rumore delle cicale, girò lo sguardo verso di lei un paio di volte, senza incontrare mai il suo sguardo, fisso a terra.

Annunci

From → Roma

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: